L’intera Collezione Panza è un affare di coppia. Quando Giovanna e io scopriamo le opere di un nuovo artista, guardo mia moglie e lei guarda me. Capisco dai suoi occhi se vuole comprare o no. Tra me e lei, è una questione di sguardi…

ESORDI Anni '50 Anni '60 Anni '70 Anni '80 Anni '90 Anni 2000 Dal 2011 Approfondisci

2012

Una selezione dalle raccolte del MOCA è esposta in occasione della mostra The Panza Collection. And Selections from Major Gifts of Beatrice and Philip Gersh, Rita and Taft Schreiber, and Marcia Simon Weisman, Los Angeles (20 agosto 2012 - 10 febbraio 2013).

La Galleria San Fedele di Milano rende omaggio a Giuseppe Panza ospitando opere della collezione di Fulton, A. Graham, Griffin, Löhr, Long, Mahoney, Nonas, Sims e Lukas in Tra Natura e Spirito (2 ottobre - 21 novembre).

Il Centro Culturale San Fedele espone tre interference paintings del 1993 di David Simpson nel presbiterio dell'attigua chiesa cinquecentesca, poi acquisiti in dono. (Milano, dall'ottobre 2012)

2013

Lawrence Weiner. Opere 1969-1973 inaugura la rassegna Esplorazioni, ideata a partire dai progetti espositivi di Giuseppe per le Scuderie della villa, FAI - Villa e Collezione Panza (24 gennaio - 10 marzo 2013).

2014

Con la mostra Giuseppe Panza di Biumo: dialoghi americani, presso il palazzo Ca’ Pesaro di Venezia, sono riunite opere dalle tre fasi della collezione alcune delle quali tornano per la prima volta in Italia dai musei statunitensi (2 febbraio - 4 maggio).

L’11 dicembre 2014 e il 29 gennaio 2015 l’Accademia Nazionale di San Luca in Roma organizza due giornate di studio dedicate alla figura di Giuseppe Panza. I lavori della prima giornata si concludono con l’inaugurazione della mostra Omaggio a Giuseppe Panza di Biumo. La passione della collezione allestita negli spazi della Galleria di Palazzo Carpegna con una selezione significativa di opere dalla collezione (11 dicembre 2014 - 31 gennaio 2015).

2015

Donazione al Comune di Venezia di 23 importanti opere della terza collezione destinate alle raccolte della Fondazione Musei Civici Venziani, eseguite da Arends, Carroll, Mahoney, J. Mangold, Nonas, Seliger, Simpson e Sims (aprile).

In aprile Il LACMA di Los Angels riceve in dono tre rari ologrammi di Bruce Nauman, concepiti durante il programma promosso dal museo Art & Technology, 1967 - 1971.

La percezione del futuro. La collezione Panza a Perugia espone nella Galleria Nazionale dell'Umbria e presso il Museo Civico di Palazzo della Penna una selezione di 91 opere rappresentative dei principali gruppi tematici del collezionismo dei Panza (20 giugno - 8 novembre 2015).

Acquisizione dell’Albright-Knox Art Gallery di Buffalo di 45 tra installazioni, fotografie, film, sculture e disegni incentrati sulla luce e il linguaggio, prodotti negli anni 60’ e 70’ fino ai più recenti sviluppi degli anni 80’. Include opere di Art & Language, Darboven, De Maria, Dibbets, Huebler, David Lamelas, Orr, Stephen Prina, Vercruysse, Wilson, Barry, Fulton, Gilbert & George, Highstein, Horn, Kosuth, LeWitt e Weiner. È celebrata dalla mostra Looking at Tomorrow: Light and Language from the Panza Collection, 1967-1990 (24 ottobre 2015 - 7 febbraio 2016).

2016

Una quarantina di opere di Kosuth, Cole, Kline, Weiner, Spalletti, Simpson, Sims, Flavin, Mahoney, Julia Mangold, Long, Rudel, Marden, Therrien e Seliger sono disposte lungo il percorso espositivo temporaneo, La Finestra sul Cortile. scorci di collezioni private, ideato da Luca Massimo Barbero, attraverso le sale della GAM Galleria d'Arte Moderna di Milano, dove una selezione di opere provenienti dalle raccolte private di arte contemporanea Panza e Berlingeri sono messe in dialogo con quelle otto e novecentesche della collezione del museo (23 novembre 2016 - 26 febbraio 2017).    

2017

Per la prima volta il Guggenheim Museum di New York installa in stretta collaborazione con Doug Wheeler PSAD Synthetic Desert III, sulla base dei disegni originali, eseguiti nel 1971, donati da Giuseppe Panza al museo nel 1992 (24 marzo - 2 agosto).

L'esposizione al MART Rovereto La materia della forma Collezione Panza di Biumo  rappresenta l'occasione per un focus di appprofondimento sul valore dei materiali quale componente fondante nell'opera di Bell, Carroll, Joubert, Kiecol, Löhr, Nonas, Schütte, Spalletti, Vercruysse (2 aprile - 4 luglio)

Con un comodato quinquennale (2017- 2022) quattro grandi lavori di Hamish Fulton, Hanne  Darboven, Sol LeWitt e Joseph Kosuth trovano spazio nell'allestimento permanente del MART di Rovereto.

A partire dal 9 maggio in occasione della Biennale di Venezia 2017, la Fondazione Musei Civici Veneziani espone a Ca' Pesaro opere di Richard Nonas, Stuart Arends, Lawrence Carroll, Gregory Mahoney scelte tra i lavori della recente donazione Panza.